Home >> Dossier >> Ignazio Visco: l'economia resta fragile, anche se è tornata la crescita

Ignazio Visco: l'economia resta fragile, anche se è tornata la crescita

19/12/2016
Lectio Magistralis a Napoli. Leggi il testo integrale in allegato.

In Italia e in Europa l'economia resta fragile anche se negli ultimi tre anni e' tornata la crescita, seppur modesta. Lo rileva il Governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, in una Lectio Magistralis a Napoli. "Negli ultimi tre anni, pur con una modesta ripresa della crescita annua (tra l'1 e il 2% nell'area e sotto l'1% in Italia), non si e' attenuata la fragilita' dell'economia. Ne e' evidenza il progressivo abbassamento del tasso di crescita dei prezzi al consumo dal 2,5% per l'area nel 2012 allo 0% dello scorso anno (rispettivamente 3,3 e 0,1% in Italia). Anche al netto dei prodotti alimentari ed energetici, l'allontanamento dalla stabilita' monetaria, definita dall'Eurosistema come un tasso di crescita dei prezzi di circa ("poco sotto") il 2% nel medio periodo, risulta evidente: dall'1,5 allo 0,8% per l'area, dal 2 allo 0,7 per l'Italia". Visco aggiunge che senza voler fare un'analisi della crisi e' pero' importante "sottolineare che la stabilita' finanziaria, dopo decenni di sottovalutazione, e' tornata al centro dell'attenzione della politica economica. Si parla molto oggi di rischi di 'ristagno secolare'; questi rischi sono certo accentuati dagli squilibri finanziari e questi ultimi interagiscono pericolosamente con la stabilita' dei prezzi, obiettivo ultimo assegnato alle banche centrali".

Leave a comment

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un visitatore umano.
9 + 0 =
Solve this simple math problem and enter the result. E.g. for 1+3, enter 4.