Home >> Autori >> Tullio Fanelli

Tullio Fanelli

La bolletta non è un bancomat

Per ridurla non si pensi solo ai 13 miliardi di euro di oneri di sistema, ma anche ai 6 miliardi di euro di prelievi fiscali, oltre l'Iva, sui quali intervenire per equità, ma anche per ragioni di trasparenza.

Rifiuti, la tari è iniqua. Serve una vera riforma

Servirebbe una impostazione completamente diversa, come quella suggerita dall'Enea e basata su due principi: il primo:attribuire i costi di gestione dei rifiuti ai soggetti che immettono sul mercato i diversi prodotti, attraverso un contributo ambientale definito in base al peso, alla recuperabilità ed alla riciclabilità. Il secondo: premiare i cittadini per fare la raccolta differenziata, invece di farli pagare per conferire i rifiuti.

Ci vuole una riforma per rendere davvero produttivi gli investimenti in ricerca

Come rendere fecondo per il sistema produttivo il sostegno pubblico alla ricerca. Sono necessarie forme cogenti di coordinamento dei diversi soggetti pubblici, la modulazione dei finanziamenti pubblici agli Enti pubblici e alle Università in funzione dell’efficacia delle attività di supporto al sistema delle imprese e condizionare la proprietà dei risultati della ricerca al loro sfruttamento "solo" in Italia.

Per uscire dalla recessione servono le liberalizzazioni (che sono di sinistra).

Occorre rendere più efficiente il Paese; l’unica strada per farlo senza ledere i diritti collettivi sono le liberalizzazioni. Una riduzione delle rendite nel settore dei servizi al livello medio degli altri Paesi dell’euro porterebbe a un aumento del reddito pro-capite in Italia dell’11 per cento.

Mercato elettrico: senza elementi sfidanti non si fanno vere riforme. Le proposte del Nens.

A 15 anni dal “Decreto Bersani” serve una “manutenzione” di una delle più efficaci riforme attuate in Italia; occorrono interventi per la crisi del termoelettrico e la mobilità dei clienti domestici ma serve soprattutto una coraggiosa riforma del Mercato elettrico che riporti l’Italia all’avanguardia in Europa.